Social

I social network possono insegnare più di un corso di formazione

Di il 21 Marzo 2017

I social network possono formarci più di un master sbagliato perché è risaputo che una gran parte dei frequentanti corsi di formazione sugli argomenti più disparati, ma soprattutto sul digital marketing e sul social media marketing, tornano a casa con un cumulo di citazioni ordinate e con il sunto dei manuali della materia. Ma soprattutto con l’espressione delusa di chi si è reso conto di aver sprecato un bel po’ di soldi. Colpa dei formatori? Assolutamente no. Colpa di chi non ha saputo scegliere la formazione giusta.

Quindi partiamo dai principi: prendendo in esame ancora la materia social media marketing, mi sento di affermare che

Un buon corso di formazione sui social network è quello che ti insegna, come primo argomento della prima lezione, l’importanza di seguire sui vari social i contatti giusti appartenenti al settore che ti interessa. Perché è possibile incamerare molte più nozioni utili alla tua formazione dalle loro sporadiche condivisioni gratuite, piuttosto che da intensi corsi che durano giornate intere e che ti costano un occhio della testa.

Se siamo bravi ad entrare in relazione con i punti di riferimento, gli influencer, quelli veri – e non quelli costruiti ad arte che si supportano l’un l’altro in quello che possiamo definire l’ecosistema degli influencer autoproclamatisi – delle materie di nostro interesse, allora dovremo essere attenti alle loro condivisioni.

Come riconosciamo un influencer?

Questo magari è un tema che affronteremo in un post futuro. Ma anche qui, mantenendo la nostra linea, partiamo dai principi. Non badate al numero di fan o follower. Come dicono quelli bravi: i follower non si contano, si pesano. Non cercateli sui social ma su google. Una volta trovati, e verificato la loro credibilità, e anche qui, la credibilità verificatela prima su google tenendo conto anche delle fonti che parlano di loro. Una volta certi che questi soggetti possono essere dei punti di riferimento nella materia che vi sta a cuore, allora seguiteli. Provate ad entrarci in contatto. Vi renderete conto delle differenze tra chi influenza un pubblico ingaggiato nel tempo – qualitativamente importante perché eterogeneo – grazie ai contenuti che condivide, e chi influenza una massa astratta – solo quantitativamente importante – ingaggiata magari grazie allo scambio di condivisioni programmate strategicamente tra la cricca di pseudoprofessionisti di cui si vanta di far parte.

Quindi, ricordate: se state cercando un buon corso di formazione, cercatelo su google. A maggior ragione se state cercando un buon corso di formazione in social media marketing, non cercatelo sui social. Andate su google e verificate la reputazione del docente che lo sosterrà. Scegliete in base a quello che trovate su google e non a quello che trovate sui social network. I social network saranno solo la vetrina espositiva delle referenze prodotte. Se questa vetrina è ricca di contenuti, questi contenuti reali e non astratti, allora sicuramente li ritroverete confermati in qualche pagina in giro per il web.

TAGS
Articoli collegati