Società Imprese Made in italy

Coronavirus. Appello alle associazioni di categoria

Di il 3 Marzo 2020

Dopo quasi due settimane dal primo caso di coronavirus registrato in Italia, non si attenua, purtroppo, per ora l’avanzamento dell’epidemia.

In questa inevitabile e improvvisa crisi economica che purtroppo è già grave per il settore turismo e che, verosimilmente, si estenderà al commercio, all’export, dal manifatturiero all’agroalimentare, dobbiamo evitare con tutte le nostre forze il deprezzamento dei prodotti e dei servizi che offriamo. La svalutazione del nostro lavoro. Imprenditori, commercianti, albergatori, useranno la leva del prezzo credendo che possa essere la via più semplice per tentare di attrarre nuovi clienti. Sarebbe un errore enorme perché tenderebbe a prolungare il problema economico/finanziario anche dopo che si sarà risolto, o quantomeno equilibrato, quello sanitario.

Quindi, a tutti i vertici di associazioni: fatevi sentire con i vostri associati, e non fate i populisti. Una cosa è l’empatia, la solidarietà, il supporto, la condivisione delle esperienze che saranno; altra cosa sarebbe assecondare errori che si ripercuoterebbero sui vari comparti per anni.

Ingaggiate consulenti che sappiano leggere i dati che dovrete voi raccogliere, più di come avete mai fatto, dati che dovrete chiedere costantemente agli associati.

Da anni ormai è certificato il costante allontanamento delle imprese dalle associazioni di categoria. Questa situazione, nella sua gravità, può essere un’occasione per riavvicinarli; per aiutare davvero le imprese, quantomeno con un supporto consulenziale in un momento di decisioni importanti.

Forza.

TAGS

LASCIA UN COMMENTO

Articoli collegati